Vai a sottomenu e altri contenuti

Aspetti geologici

Le eruzioni tardo - pleistoceniche e plioceniche del vicino vulcano, hanno formato la crosta dei basalti e delle ignimbriti disposti in superficie. Al di sotto sono banchi miocenici di marne e arenarie con calcari organogeni colluviali, osservabili nelle pareti dei dirupi e nei pendii delle ampie valli, apertesi con la progressiva frattura dei margini dell'altopiano, sottoposto ad antichissime alluvioni. Nella prossima valle del Tirso, oggi occupata dal lago Omodeo, gli strati profondi custodiscono tronchi d'alberi fossili, che affiorano intorno per ampi spazi, laddove il suolo appare più dilavato.

Testo di Giacobbe Manca

Riferimenti bibliografici

  1. Un ampio racconto della vita di Norbello, dalle origini fino alla socialità dei giorni attuali, è nel volume ''Norbello e Domusnovas Canales'', appunti di vita comunitaria, di G. Manca, A. Pinna, F. Parascandalo, M. Marras, 2004, edito dal Comune di Norbello.
  2. La storia di Norbello, il paesaggio, i monumenti e vicende sociali, feste e in particolare i riti attorno a Sa Tuva, sono narrati nel film documentario ''Da Norghiddo a Norbello'', per la regia di Ignazio Figus, testi e narrazione di Giacobbe Manca, edito nel 2006 dall'Amministrazione Comunale di Norbello.
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto